L’impregnante per legno a rapida essicazione

Categorie: Etichette:

 

Come unire i vantaggi dei prodotti a solvente con quelli dei prodotti ad acqua?

Semplice, con Cetol Novatech Next!

Cetol Novatech Next è il nuovo rivoluzionario impregnante di fondo finitura della linea Cetol per legni esterni.

A base acqua in olio, è l’alternativa ibrida ai tradizionali prodotti a solvente.

Grazie alla nuova Tecnologia X-Over, Cetol Novatech Next non solo è estremamente durevole ma asciuga molto più rapidamente rispetto agli impregnanti a solvente, anche in caso di elevata umidità e basse temperature.

Tale caratteristica lo rende ideale per applicazioni in primavera e autunno quando normalmente i tempi di essicazione sono più lunghi.

L’impregnante di fondo e finitura Cetol Novatech Next è il risultato della continua ricerca tecnologica di Sikkens.

Questo sistema ibrido a base acqua in olio, a rapida essicazione, garantisce una protezione del legno completa già dopo due mani, consentendo un risparmio di tempo e materiale.

Rispetto ai tradizionali impregnanti a base solvente, il valore di COV risulta essere 10 volte inferiore.

Cetol Novatech Next è estremamente resistente agli agenti atmosferici grazie all’elevata penetrazione che consente di mantenere le superfici in legno protette più a lungo.

  • Preserva il legno e ne mantiene bellezza e durevolezza nel tempo
  • Asciuga più velocemente di un prodotto a solvente, ideale per applicazioni in primavera e autunno
  • 1 solo prodotto fondo finitura per esterno, applicabile in due mani
  • Pronto all’uso
  • Confezioni da 1 e 2,5 litri
  • Colorabile in diverse tinte
  • Adatto a legni all’esterno dimensionalmente non stabili come staccionate, pompeiane, rivestimenti, ringhiere ecc…

CETOL NOVATECH NEXT: L’ALTERNATIVA IBRIDA PER UNA PROTEZIONE COMPLETA!

Muffa: se la conosci la eviti!

Categorie: Etichette:

 

Avere muffa nelle pareti è rischioso soprattutto per la salute nostra e dei nostri cari. Non si tratta solo di un fattore estetico.

Non perdere tempo usando candeggina o prodotti di scarsa qualità: sbiancherai una superficie per poco tempo, ma non otterrai alcun beneficio e soprattutto non risolverai il problema che inesorabilmente tornerà a ripresentarsi.

Ma allora cosa fare per risolvere una volta per tutte un problema che colpisce tantissime case?

 

Innanzitutto è necessario comprendere cos’è la muffa.

Muffa è un termine molto generico che comprende in realtà moltissimi organismi pluricellulari appartenenti alla categoria dei funghi. Questi organismi sono in grado di ricoprire determinate superfici sotto forma di spugnosi intrecci di filamenti e si riproducono per mezzo di spore. Le ife (i filamenti appunto) sono dannose e possono creare problemi per il sistema respiratorio e per chi ha insufficienze immunitarie.

La muffa si forma negli ambienti chiusi delle nostre case, e la sua crescita gran parte delle volte non si limita alla sola vista superficiale, intaccando quindi anche la salubrità e robustezza delle nostre pareti.

 

Cosa fare?

E’ necessario l’utilizzo di prodotti specifici professionali che aggrediscano ed eliminino definitivamente il problema, non solo in superficie ma anche in profondità, prevenendone inoltre l’eventuale ricomparsa.

 

Ti consigliamo di vedere questo video per saperne di più.

 

 

Ora che hai individuato i prodotti necessari per l’eliminazione del problema, leggi di seguito come applicare i prodotti:

 

1) Tratta preventivamente la superficie in cui è presente la muffa utilizzando ALPHA DESINFECTOR di Sikkens:

Individua tutte le superfici infette presenti all’interno della tua casa.

La muffa ama le superfici umide e con poca luce, ottimi posti dove guardare sono dietro mobili o divani a contatto con il muro e in generale sul soffitto di stanze umide come il bagno o dove si stendono i panni. Invece all’esterno nasce generalmente sui muri affacciati a nord.

 

Una volta fatto bisogna trattare la superficie con dei prodotti professionali in modo da ucciderla.

 

Acquista ALPHA DESINFECTOR nella quantità necessaria.

 

Consigliamo a questo punto di indossare dei guanti e di aprire le finestre della stanza per evitare il più possibile di entrare a contatto con le spore.

Versa un po’ di ALPHA DESINFECTOR in un contenitore, ad esempio una vaschetta di plastica, e immergici il pennello. Successivamente spennella uno strato abbondante (applica due mani di prodotto in caso di muffa ostinata, intervallando almeno 6 ore tra una mano e l’altra) su tutta la superficie contaminata dalla muffa stando attenti a tenere un pezzo di carta assorbente appena sotto, così eviterai di far cadere delle gocce lungo il muro.

Attendi circa 10-12 ore affinché il prodotto faccia effetto.

Una volta passato il tempo di asciugatura del prodotto spazzola per bene la zona con uno straccio leggermente bagnato, in modo da far attaccare tutta la muffa e le spore sullo straccio.

Se rimangono ancora residui si può ripetere lo stesso procedimento aspettando almeno 6 ore tra l’uno e l’altro.

Consigliamo sempre di leggere attentamente la scheda tecnica di ogni prodotto in modo da conoscere cosa si sta usando.

 

2) DOPO aver effettuato il trattamento con Alpha Desinfector è necessario prevenire la formazione di nuova muffa con una pittura antimuffa di ottima qualità

Ti proponiamo
ALPHA TEX SCHIMMELWEREND SF di Sikkens
SCHIMMELSCHUTZ di Herbol

Questi prodotti servono inoltre per coprire eventuali macchie o segni lasciati dalla muffa.

 

Alcuni consigli per evitare la riformazione di muffe all’interno dell’ambiente domestico:

  • arieggia spesso le stanze in modo da far circolare l’aria
  • evita il più possibile di stendere i panni all’interno
  • utilizza deumidificatori in caso di stanze molto umide

 

Come dipingere un arco

Categorie: Etichette:

 

Sapevi che decorare, oltre ad essere bello e divertente può essere anche facile?

 

Disegnare un arco fai da te può sembrare una impresa difficilissima, e invece con qualche piccolo trucchetto scoprirai quanto può essere facile.

 

Guarda questo tutorial e scopri subito come fare un arco fai da te in poche semplici mosse:

 

 

#SikkensItalia #SikkensColore #BraveGround

Keim Innostar – bianco eccezionale per ambienti salubri

Categorie:

 

KEIM INNOSTAR – LA PITTURA ECOLOGICA “ALLROUND”

 

KEIM Innostar è esente da solventi e ammorbidenti o sostanze conservanti, rappresenta perciò la pittura ideale per il vivere sano.

KEIM Innostar è una pittura al Sol di Silicato per interni ed adempie alle normative DIN 18363, Par. 2.4.1 per i colori ai silicati.

KEIM Innostar grazie alle sue eccezionali caratteristiche fisico-chimiche quali la elevatissima traspirabilità e l’ideale regolazione dell’umidità permette un ideale
comfort degli ambienti interni.

 

Dove un bianco eccezionale incontra un materiale sano e semplice da applicare, KEIM Innostar è la prima scelta!

 

PUNTI DI FORZA

VELOCE
KEIM Innostar, grazie alla sua consistenza ideale, permette una lavorazione particolarmente veloce con un’ottima resa.

RESISTENTE
KEIM Innostar è estremamente resistente. (Classe 1 di resistenza ad abrasione a umido in base a EN13300).

SALUBRE
KEIM Innostar è inodore ed esente da ammorbidenti, solventi e sostanze organiche volatili (VOC).

BIANCO
KEIM Innostar garantisce un eccezionale punto di bianco e si distingue per il suo aspetto opaco.

SICURO
KEIM Innostar è adatto alla maggior parte delle superfici come intonaci e vecchie tinteggiature solide. Un vero “allrounder” per le esigenze quotidiane dell’applicatore!

CONVENIENTE
KEIM Innostar fa risparmiare tempo e denaro: L’eccezionale copertura insieme alla resa elevatissima assicurano risultati unici. Con un consumo pari a un litro per otto metri quadrati ad una mano KEIM Innostar è
al vertice nella sua categoria.

 

 

E tu ti prendi cura degli spazi della tua casa?

Categorie: Etichette:

 

Prendersi cura degli spazi di casa è una priorità: vi presentiamo Alpha Sanoprotex: l’idropittura murale per interni, a base acqua, efficace nell’inibire la proliferazione dei batteri!

 

Di facile applicazione, inodore, essicca rapidamente: la sua efficacia è ottimale anche se sottoposto a lavaggio o sfregamento.

 

Un ottimo alleato per gli ambienti e un vero nemico contro lo sviluppo di batteri!

 

Maggiori informazioni qui: https://www.coloriesistemi.it/prodotti/pitture-per-interni/sikkens-alpha-sanoprotex/

 

#SikkensItalia #SikkensColore #AlphaSanoprotex

Composizione: A base di legante acrilico, ioni d’argento e di pigmenti e cariche selezionate

Principali proprietà
– Impedisce lo sviluppo di diversi batteri: Staphylococcus Aureus,Meticillino-Resistente (MRSA), Escherichia Coli, Pseudomonas,Aeruginosa, Acinetobacter Baumannii, Enterococcus Hirae e Streptococcus pneumoniae
– Efficacia ottimale se sottoposto a lavaggio o sfregamento
– Resiste a ripetuti cicli di pulizia, mantenendo la sua efficacia
– Isola macchie di Isobetadine e altri disinfettanti
– Resistente al lavaggio e all’abrasione
– Assenza di odore ed essicca rapidamente
– Di facile applicazione, non schizza durante l’impiego a rullo

Gamma colori: 5051 Color Concept, Alpha 501 per esterni, Colour Futures 2018, Colour Futures 2019, Colour Futures 2020, Colour Wall, Match Point 200, Sikkens Lifestyle Colors

Confezione: 10 litri

 

 

 

 

 

 

 

Brave Ground è il colore dell’anno 2021!

Categorie: Etichette:

Brave Ground è il colore dell’anno 2021!

 

Ti presentiamo Brave Ground E7.10.53.

 

Eletto “Colore dell’Anno 2021”, è una tinta dai toni neutri, calda, naturale ed equilibrata, che da sostegno e che ci aiuta ad abbracciare il cambiamento nelle nostre case.

 

Brave Ground ha il potere di far risaltare le tinte attorno ad esso, per questo sono state create quattro palette dal nome “Timeless”, “Earth”, “Trust”, “Expressive”, che ti ispireranno a fare il primo passo e a iniziare la trasformazione della tua casa.

 

Abbraccia il cambiamento con Brave Ground!

Let’s Colour: quando il volontariato fa la differenza

Categorie:

Let’s Colour: quando il volontariato fa la differenza

 

Oggi, 5 dicembre, ricorre la “Giornata Internazionale del Volontariato“.

 

Sapevi che AkzoNobel, il gruppo a cui appartengono anche i marchi Sikkens ed Herbol, ha creato un progetto di volontariato per portare colore nella vita delle persone?

 

L’iniziativa si chiama “Let’s Colour”, e negli ultimi dieci anni ha coinvolto oltre 13.000 volontari in tutto il mondo, trasformando più di 2.200 comunità locali in 46 paesi con i prodotti del Gruppo AkzoNobel.

 

People, Planet, Paint” è l’approccio del Gruppo alla sostenibilità, costruito sulla base del contributo alle comunità locali, creando coinvolgimento dei dipendenti e utilizzando i propri prodotti a beneficio della società.

 

Guarda il video qui sotto per essere trasportato attraverso un decennio di progetti incredibili all’insegna del colore.

 

Ecco la pittura che depura l’aria

Categorie:

 

SI’ ALL’ARIA PURA, NO ALLA FORMALDEIDE!

Forse non tutti sanno che l’aria che respiriamo nelle nostre case o nei nostri uffici è fino a 5 volte più inquinata dell’aria esterna.
I principali colpevoli di tutto ciò sono i complementi d’arredo come mobili, tappeti o altri materiali domestici, che tendono a rilasciare una pericolosa sostanza tossica chiamata formaldeide, un gas invisibile ma altamente nocivo per la nostra salute che si accumula negli ambienti in cui trascorriamo maggior tempo.

 

OGGI ESISTE UN ALLEATO CONTRO LA FORMALDEIDE!

 

Il settore ricerca e sviluppo di Akzo Nobel ha ideato la tecnologia Active Purifying che ritroviamo in Sikkens Alpha Air Clean. Questa innovazione tecnologica filtra e neutralizza fino all’80% della concentrazione di formaldeide accumulata nell’ambiente.
I legami chimici che si vengono a creare intrappolano e trasformano le molecole dell’agente inquinante all’interno della matrice polimerica della pittura. La sua azione assicura così un effetto duraturo nel tempo mantenendo bassi i livelli di formaldeide e migliorando la qualità dell’aria, a vantaggio del benessere abitativo.

Ti presentiamo Sikkens Alpha Air Clean:

idropittura per interni a basso odore e contenuto di solventi, fin da subito attiva nell’abbattimento della formaldeide presente negli ambienti interni. La sua innovativa tecnologia agisce come un catalizzatore, e facilita i legami chimici tra le molecole di formaldeide e il film di pittura. In questo modo cattura e trasforma irreversibilmente le sostanze nocive, senza rilasciarle quindi più nell’ambiente.

I supporti di applicazione devono essere delle superfici perfettamente asciutte e compatte, preparate impiegando uno specifico fondo da scegliersi in base al tipo di supporto.

Per maggiori informazioni dettagliate sulle corrette modalità applicative si rimanda alla relativa scheda tecnica.

 

Ideale per tutti gli ambienti domestici ma anche per uffici, negozi e scuole

 

Le principali caratteristiche di Sikkens Alpha Air Clean:

  • Riduzione della formaldeide fino all’ 80%
  • certificata dall’ente europeo EUROFINS
  • Aspetto opaco di alta qualità
  • in linea con le tendenze estetiche del mercato
  • Ottima lavabilità
  • Classe 1 di resistenza all’abrasione
  • Elevata copertura
  • Formati: 1litro, 5 e 10 litri
  • Disponibile nei colori della Collezione 5051

 

Sikkens Alpha Air Clean: aria nuova per la tua casa!

 

 

 

 

 

 

Allergia e vernici per imbiancare casa

Categorie:
Keim Biosil Plus

 

Devi ridipingere una stanza ma hai qualche forma di allergia?

La pittura per interni KEIM BIOSIL ha ottenuto il certificato “Natureplus” in quanto costituita da pigmenti inorganici, derivanti da prodotti naturali, privi di solventi o sostanze nocive alla salute.

 

KEIM BIOSIL

 

Si tratta di una vernice murale per interni ai silicati adatta per ogni tipo di utilizzo in quanto resistente allo sfregamento ad umido, particolarmente adatto per abitazioni e ambienti pubblici dove si trovano persone con allergie.

 

KEIM Biosil è privo di emissioni e altamente traspirante e viene periodicamente testato volontariamente da un istituto indipendente sulle sostanze nocive. Sia in ambienti residenziali o di lavoro, così come negli asili, scuole o ospedali – le pareti dipinte con KEIM Biosil creano atmosfera – e danno una sensazione di accoglienza e di sicurezza.

 

KEIM Biosil favorisce un buon comfort ambientale ed è il meglio per persone sensibili come bambini e persone con allergie.

 

 

 

 

 

 

Come dipingere una stanza

Categorie:
prodotti-per-la-mascheratura-pittore

Ecco alcuni consigli pratici che vogliamo fornire per pitturare una stanza come da manuale:

 

Il momento giusto

Per prima cosa è importante stabilire qual è il momento migliore per dipingerete le pareti di casa. Per un’asciugatura perfetta della vernice, è consigliabile eseguire il lavoro, durante le stagioni calde, come la primavera e l’estate. Con degli accorgimenti, si può dipingere anche durante l’inverno, ma occorre riscaldare l’area interessata nei giorni che precedono la pittura, e la zona deve essere ben areata, per permettere la fuoriuscita dell’umidità.

 

Gli strumenti

Un’altra questione importante, riguarda gli strumenti da utilizzare per un’esecuzione perfetta del lavoro. Gli strumenti indispensabili sono i pennelli, di varie dimensioni, la carta vetrata, la spatola, il raschietto e il rullo.

 

La predisposizione dell’ambiente

Infine, occorre liberare le stanze, da tutti gli oggetti ingombranti. In caso in cui, ci siano dei mobili che non possono essere spostati, occorre ricoprirli con un telo. E’ molto importante ricoprire anche il pavimento, per non rovinarlo, utilizzando dei teli o dei cartoni, fermati con del nastro adesivo.

 

Le pitture adatte

In commercio, ci sono diversi tipi di pittura. Vediamo quali sono e che caratteristiche hanno.

  • Idropittura
    è la più usata per dipingere le pareti interne, è a base di acqua, è atossica e facilmente lavabile. Grazie a questa caratteristica, è facile togliere eventuali macchie sulle pareti, senza togliere via la pittura. Non è consigliata nei luoghi umidi, come il bagno o la cucina, a meno che non si usi quella traspirante, che evita la formazione della condensa.
  • Pittura acrilica
    è una pittura tossica ed è difficile da pulire.
  • Pittura isolante
    è una pittura che costa di più rispetto alle altre, ma ha una maggiore tenuta ed ha proprietà isolanti sia a livello termico che a livello acustico.

 

Il lavoro

Una volta terminata la preparazione delle pareti, si può iniziare a dipingere, cominciando dal soffitto e proseguendo con le pareti. Si comincia sempre dagli angoli, utilizzando un pennello, e si procede verso il centro con un rullo. Per una buona riuscita, occorre eseguire linee parallele e non troppo grandi. E’ importante mantenere sempre la stessa velocità e non premere troppo con il pennello o il rullo. Una volta concluso il soffitto, si prosegue con le pareti. Anche in questo caso, occorre iniziare dagli angoli e proseguire verso il centro, stendendo la vernice dall’altro verso il basso. E’ fondamentale non interrompere mai il lavoro prima di terminare la parete. In caso contrario, potrebbero notarsi delle differenze nella tonalità del colore.

 

 

Ora siete in possesso di tutti i consigli necessari per avere un risultato ottimale.

BUON LAVORO!!

 

 

Scopri i segreti della pittura lavabile

Categorie:
Scopri i segreti della pittura lavabile

Una delle prime domande più gettonate, che i clienti pongono all’imbianchino professionista, è “Ma, dopo, posso lavarla la parete?”.
Beh, un vero professionista a questa domanda dovrebbe rispondere con un sorriso e con un bel “Certamente, basta usare i prodotti giusti”.
Perché la casa non è un museo, la casa, è giusto viverla, al 100% senza ansie.

Sappiamo benissimo tutti che la stanza più vissuta è la cucina e, di conseguenza, è la stanza a maggior rischio di macchie sulle pareti per via dei vapori del cibo e per via dei bambini a cui, notoriamente, piace disegnare sulle pareti.

Con la pittura lavabile non dovrai rinunciare alla sicurezza e al tocco di classe che desideri, perché la sua composizione chimica permette alla pittura lavabile di poter essere conservata immacolata, grazie alla patina trasparente che si forma in superficie.

Infatti nella fase di asciugatura si forma una patina trasparente che funge da scudo protettivo impedendo a batteri, funghi, muffe e altri parassiti la fecondazione al suo interno!

 

Resistenza, luminosità, senso di pulito, effetto setoso al tatto e soprattutto RESISTENTE a colorazioni cariche.

 

 

Uno dei prodotti di maggiore successo e che consigliamo è la pittura Sikkens Alpha Rezisto Mat che è disponibile in confezioni da 1, 5, 10 litri in diverse tonalità di colore, che risulta opaca una volta asciugata, ma molto coprente e uniforme.
La Sikkens Alpha Rezisto Mat è un tipo di pittura che può essere tranquillamente lavata con acqua e detersivo dopo circa due settimane dalla applicazione.

 

Copre perfettamente intonaci, muri e legno e può essere applicata sulle superfici interne od esterne sia già verniciate sia da tinteggiare per la prima volta.
Se si desidera può essere diluita con acqua, secondo le proporzioni indicate sulla confezione ed è facile da applicare con il rullo o il pennello.
sikkens-alpha-rezisto-mat

 

A cosa serve e dove utilizzarla.

La pittura lavabile Sikkens Alpha Rezisto Mat è un tipo di materiale specifico per tinteggiare le superfici porose esterne ed interne di ambienti che si sporcano con facilità come cucine, bagni o aule scolastiche.

È invece sconsigliata per superfici esposte alla luce solare diretta o a forti venti, piogge e gelate. Per ottenere buoni risultati la temperatura dell’ambiente di lavoro deve essere compresa tra i 5 e 35 gradi.

 

Come si usa (per i non professionisti).

Se dovete tinteggiare una parete già intonacata, bisogna, prima di ogni altra cosa, grattare via il vecchio intonaco usando carta abrasiva ed eliminare ogni residuo di polvere, poi passare alla tinteggiatura.
Se, invece, non è stata mai tinteggiata, potete iniziare direttamente con il trattamento.
Prima di tutto bisogna procurarsi un rullo, una griglia, un pennello grande ed un secchio capiente in cui si diluisce la pittura con acqua, facendo attenzione a seguire le dosi consigliate sulla confezione, che cambiano in base alla marca.
Se siete già un po’ esperti, potete tenere sotto controllo la densità della pittura aggiungendo l’acqua alla pittura poco alla volta, con una bottiglia e mescolando con il pennello.
Otterrete la densità giusta quando la pittura sarà assolutamente priva di grumi e liquida.

Questa consistenza permette al rullo di impregnarsi con facilità, ma non così tanto da rischiare di non ottenere un risultato coprente. Vi consiglio di tinteggiare per prima cosa gli angoli con un pennello e poi usare il rullo.
Intingete il rullo nella pittura diluita e poi fatelo scolare sulla griglia con una leggera pressione, per eliminare il liquido in eccesso.

Arrivati a questo punto fate scorrere il rullo sulla parete, evitando, per quanto possibile di ripassare due volte sullo stesso punto.

Le parti mancanti e le finiture fatele con il pennello.
Completato il lavoro bisogna aspettare che la pittura si asciughi; ci vorranno circa 24 ore e poi si può procedere all’applicazione di una seconda mano di prodotto.

 

I vantaggi della pittura lavabile sono molti:

  • è facile da reperire clicca qui
  • non ha un costo eccessivamente alto
  • è facile da maneggiare

 

Un grosso svantaggio sta nel fatto che, se non si utilizza un prodotto di bassa qualità, la pittura tenderà a venire via appena si proverà a lavarla. È quindi indispensabile acquistare un prodotto di qualità alta per avere un risultato duraturo nel tempo.
Se volete fare un test di aggressività del detersivo che usate quotidianamente sulla pittura, potete tinteggiare un angolino nascosto della parete, una volta asciugato potete vedere se il detersivo è aggressivo o meno.

 

Quanta ne serve.

Per una resa è molto buona: in media, con due mani di pittura, si consuma circa 1 lt per 6­7 mq.

 

Consigli utili.

Per conservare al meglio il prodotto non diluito, una volta terminato il lavoro, bisogna sigillarlo bene e conservarlo in luogo fresco ed asciutto per un massimo di 1 anno e mezzo circa.

 

Smalto meglio ad acqua o solvente?

Categorie:
base-smalti

Lo smalto è un tipo di vernice sia trasparente che coprente adatto a verniciare i più comuni tipi di superfici siano essi metalli, come ferro o ghisa, o legno.

Le differenze principali tra i due tipi di smalto non consistono nel modo di applicarle, ne nelle superfici in cui possono essere applicate, infatti entrambi i tipi di smalto sono intercambiabili nella maggior parte dei casi. Ora vediamo le principali differenze in modo da poter scegliere in base alle nostre esigenze.

SMALTO A BASE SOLVENTE

Lo smalto a base solvente viene principalmente diluito con sostanze chimiche, appunto solventi, come petrolio bianco o acqua ragia. Poiché generalmente il diluente usato è piuttosto aggressivo, consiglio di usarlo principalmente per lavori esterni, o, se usato per interno, di areare la stanza per un paio di ore.

Tra i suoi principali vantaggi restituisce una tinta più brillante, per questo è consigliato per finiture luminosi e riflettenti. Inoltre dispongono di un elevato potere coprente e sono generalmente più durevoli rispetto a quelle ad acqua. Lo consiglio per la comodità, perché alcuni prodotti di questo tipo permettono di verniciare il ferro in cattive condizioni senza dover ricorrere a trattamenti preventivi.

Tra i suoi principali svantaggi vi è l’ odore molto pungente e penetrante. Ma soprattutto può avere un impatto negativo sulla salute dell’uomo poiché questi smalti rilasciano composti organici volatili (i cosiddetti VOC). Lo smalto a solvente asciuga molto più lentamente dello smalto a acqua e, inoltre, c’è la necessità di pulire i pennelli utilizzati con dei solventi, sennò saranno da buttare via.

Ecco qui un’esempio di smalto per legno a base solvente
(cliccate sopra per visualizzare l’esempio)

SMALTO A BASE D’ACQUA

Gli smalti ad acqua sono meno aggressivi di quelli a base solvente, infatti sono molto indicati per lavori all’interno. Non sono però esenti da composti organici volatili ma ne contengono una minore quantità.

Il pregio di questo tipo di prodotti è che sono più indicati per lavori all’interno proprio perché limitano i COV. Sono inodore e si asciugano generalmente in meno tempo e restituiscono risultati migliori se usati su materiali difficili come alluminio o zinco. Infine rendono la pulizia degli attrezzi molto facile, difatti basterà lavarli sotto acqua calda per pulirli.

Non sono però privi di difetti infatti tendono ad avere un minor effetto coprente, ma soprattutto bisogna stare molto attenti ad utilizzarli su superfici in cui si può formare la ruggine proprio perché hanno una base d’acqua.

Ecco qui un’esempio di smalto per ferro a base d’acqua
(cliccate sopra per visualizzare l’esempio)

Se avete curiosità o dubbi scriveteli pure qua sotto nei commenti, vi risponderò appena posso!

-Mirko